Gianfranco Notargiacomo è nato nel 1945 a Roma.
Il suo apprendistato cresce parallelamente alla necessità di capire il senso del produrre arte. Per questa ragione si laurea in Estetica.
In breve conosce i protagonisti della scena artistica dell’epoca. Pino Pascali, in particolare, gli dà suggerimenti che valgono per tutta la vita; e Sandro Chia è un compagno di strada ideale.
La sua prima azione artistica si svolge nel 1969 nella galleria di Mara Coccia.
Il giovane Notargiacomo chiede ai proprietari di bancarelle del mercato di Porta Portese di trasferirsi temporaneamente nei locali della galleria per vendere i loro vestiti. Ad ogni capo acquistato l’artista appone un’etichetta col suo nome.
Lui manifesta un evidente distacco ironico.
Secondo Kierkegaard, la sostanza dell’ironia è “la libertà soggettiva che tiene ad ogni istante in suo potere la possibilità di un cominciamento senza l’intralcio di legami anteriori”.
Grazie a questo atteggiamento Notargiacomo, nel corso della sua carriera, spazia con grande libertà nell’uso dei linguaggi artistici più disparati.

TI PIACE QUESTO ARTISTA? CONTATTACI!