Bruno Ceccobelli, Compagni di luce

Tecnica mista su carta, 38 x 28, 2006

Bruno Ceccobelli, Angelo solare

Tecnica mista su tavola, 42 x 23, 2013

Bruno Ceccobelli, Figlia delle figlie

Tecnica mista su tela, 80 x 60, 2013

L'artista

Bruno Giovanni Orfeo Ceccobelli è nato nel 1952 a Todi.
Nei suoi nomi c’è già un destino: Bruno è il colore dell’oscurità, ma anche dell’interiorità; Giovanni Evangelista è l’autore dell’Apocalisse, testo ricco di simbologie misteriose; Orfeo è il poeta che viaggia nell’oltretomba alla ricerca dell’amata ma anche di se stesso.
Altrettanto importante è il legame con la campagna, dove vive per i primi anni.
All’accademia, oltre a diplomarsi in scenografia, incontra Toti Scialoja che, oltre ad essere un originale poeta, come artista ha vissuto in America venendo a contatto con i protagonisti dell’action painting. Tornato a Roma diventa una delle personalità di riferimento dell’epoca.
Oltre agli studi artistici Ceccobelli arricchisce la propria conoscenza frequentando circoli teosofici e massonici. In entrambi i casi si tratta di dottrine in cui viene data molta importanza al valore comunicativo dei simboli.
Il simbolo, secondo alcune dottrine, avrebbe sempre in sé un contenuto di tipo religioso.
Ceccobelli pensa che ogni essere sia nato per uno scopo; per lui l’artista è nato per consegnare al mondo un messaggio interpretando il linguaggio dei simboli, e, attraverso la Grazia, per rivelare al mondo la bellezza.