Davide Coltro, MCL

Pittura digitale, 50x90, 2007

Davide Coltro, MCL

Pittura digitale, 50 x 90, 2007

Davide Coltro, MCL

Pittura digitale, 70 x 90, 2005

Davide Coltro, MCL

Pittura digitale, 70 x 90, 2005

Coltro Davide, Misteri

Pittura digitale, 90 x 150, 2006

Davide Coltro, Misteri

Pittura digitale, 90 x 50, 2006

L'artista

Davide Coltro nasce a Verona nel 1967. Vive e lavora a Milano. Il suo percorso artistico lo porta ad avvalersi delle possibilità creative date dalle nuove invenzioni tecnologiche.
A partire dall’inizio degli anni 2000 sfrutta la fotocopiatrice nell’ambito di una performance intitolata Censimento dei viventi. La stessa performance viene replicata in ambito pubblico in seguito alla manifestazione Cittàzioni. Subito dopo dà vita al ciclo dei Misteri, in cui le persone, ritratte di spalle, vengono isolate al computer in un campo completamente nero.
Contemporaneamente sviluppa il ciclo dei Paesaggi, trattati sempre al computer secondo la tecnica del Colore medio, un colore derivato dalla media matematica dei colori presenti nella foto originaria.
La sua attenzione si rivolge però, soprattutto, alla possibilità di creare una nuova interazione fra artista e collezionista, sfruttando le nuove tecnologie di trasmissione dei dati digitali. Il frutto di questa ricerca è il System, un quadro elettronico che, appeso alla parete del collezionista, riceve di volta in volta le immagini elaborate nello studio dell’artista. Questa autentica “invenzione” gli frutta l’invito a mostre prestigiose in Germania, negli Stati Uniti e in Cina, oltre a quello per la Biennale di Venezia nel 2011, dove la sua opera Res Publica I, una grande installazione di 96 monitor dedicata al 150° anniversario dell’Unità d’Italia, è stata fra quelle più apprezzate.
E’ da anni presente ad Artefiera di Bologna.